Il manuale segreto


Posted on marzo 12th, by Gaetano in Blog. No Comments

Scrigno preziosoDuemilacinquecento anni fa viveva in Cina un maestro taoista chiamato Maestro Spirito di Valle. Lui era stato uno degli allievi di Lao Tzu, l’autore del Tao Te King, meno famoso di altri per via dei suoi insegnamenti molto esoterici, difficili da capire e quasi impossibili da seguire. Nonostante questo veniva considerato da tutti un grande maestro per la straordinaria efficacia dei suoi insegnamenti.

Per questo motivo alcuni dei suoi allievi erano militari che volevano potenziare le loro capacità belliche attraverso le conoscenze trasmesse dai suoi insegnamenti. Ad alcuni dei suoi generali più capaci, il Maestro Spirito di Valle aveva consegnato un manuale particolare con le istruzioni segrete di cosa fare in caso di estrema necessità, quando ogni altra risorsa non aveva funzionato e la situazione era diventata drammatica. L’unica condizione era di conservare questo manuale sigillato in uno scrigno protetto da un grande lucchetto, al riparo dello sguardo di chiunque e ricordarsi di aprirlo solo come ultima risorsa.

Uno di questi generali, dopo avere attaccato l’esercito di un Signore le cui terre voleva conquistare, fu costretto alla fuga precipitosa inseguito dall’esercito nemico, molto più numeroso e meglio armato del suo. Dopo alcuni giorni di fuga, con la perdita di molti uomini, questo generale con il suo piccolo seguito di soldati stanchi e affamati, braccato dagli inseguitori, arrivò sulle rive di un fiume ingrossato dalle piogge e impossibile da attraversare. Lui risalì la sponda del fiume in cerca di barche e traghetti per potere sfuggire al massacro che si stava preannunciando, quando finalmente arrivò in un villaggio di pescatori e vide alcune barche issate sulla riva del fiume. Diede ordine ai suoi di requisirle e iniziare il trasbordo, ma tutte le barche avevano dei grossi buchi nello scafo, rendendone inutile l’uso. Sentendosi perso il generale ordinò al suo attendente di portargli lo scrigno con il manuale segreto e si affrettò ad aprirlo, rompendo il lucchetto e strappando i sigilli, solo per scoprire che il corposo manuale era composta da centinaia di pagine completamente bianche! blank-book cartoon 2

Immagino che ora vorrete sapere come andò a finire. Bene, ve lo lascio indovinare.

Ora sono io a farvi una domanda. Che senso aveva un manuale di istruzioni segrete da usare solo in caso di estrema necessità e urgenza pieno di pagine bianche? Qual era l’essenza dell’insegnamento del Maestro Spirito di Valle in quella circostanza?

Lo scorso novembre ho partecipato al primo modulo del corso di Inner Game tenuto dall’inventore di questo metodo e papà del Coaching: Timothy Gallwey. Quando ci siamo accomodati sulle sedie (che non erano state volutamente sistemate al loro posto ma ammucchiate da una parte dell’aula e che ogni partecipante, dopo il primo quarto d’ora di attesa e stupore per qualcosa che non stava ancora succedendo, ha preso e sistemato di fronte alla lavagna e telo proiezioni della sala) ci è stato consegnato il materiale del corso: un manuale rilegato, un blocco per gli appunti e una penna. Io ho subito, come tutti i miei colleghi di corso, aperto il manuale, sperando di sbirciare qualche preziosa anticipazione delle cose che ci avrebbe spiegato Tim. Bene, le prime 90 pagine del manuale erano completamente bianche. Le ultime 10 contenevano alcune spiegazioni generiche per proseguire il percorso e ottenere la certificazione di Inner Game.

A dire la verità, le 90 pagine non erano proprio completamente vuote. In alto a sinistra c’era scritto, e ripetuto su ogni pagina, “Cosa vedo? Cosa sta succedendo?”; ovviamente lo spazio bianco era destinato a me, alla descrizione di quello che vedevo, pensavo, sentivo.

Quello che il Maestro Spirito di Valle e Timothy Gallwey hanno inteso fare, secondo me, è stato restituire ad ognuno di noi la proprietà delle nostre azioni e decisioni, la consapevolezza della situazione in cui viviamo, la fiducia nella nostra intraprendenza.

Chi è allora il vero e unico autore del nostro manuale di come comportarci?

Share Button




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *